Questo sito utilizza cookie di terze parti. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso

Europa in Movimento

| Verso un'Europa federale e solidale

La Malbaie, 08/06/2018 - La foto di famiglia dei Leader G7. Licenza CC-BY-NC-SA

Il G7 (2018) a presidenza canadese

PREMESSA Come il G20, il G7 e il G8 non sono organi di alcuna istituzione internazionale ma semplici tavoli, cioè, gruppi e Fori di discussione.: ”Il fatto è che - notava bene...

Read more

Il Presidente Conte al Senato della Repubblica, 05/06/2018 - licenza CC-BY-NC-SA 3.0 IT

Il discorso debole di un Conte con due padroni....

Il discorso di insediamento al Senato di Giuseppe Conte non scioglie i dubbi sulla realizzabilità del programma di governo firmato dal M5S e dalla Lega e sul ruolo che avrà il...

Read more

Bandiere quella europea e quella italiana

Appello "Il 2 giugno sventoliamo la bandiera...

Il 2 Giugno è la festa della Repubblica Italiana nata dalle ceneri della seconda guerra mondiale. Il Vecchio continente era stato travolto dai nazionalismi e dai fascismi che hanno causato...

Read more

Locandina I Volti dell'Europa

Mostra I volti dell'Europa

All’Albergo dei poveri una mostra tra arte e storia dedicata a chi sognò l’Europa unita Il 9 maggio, in occasione della festa dell’Europa, è stata inaugurata presso...

Read more

Viktor Orban

Elezioni in Ungheria: la vittoria schiacciante...

Si sono svolte domenica 8 aprile le elezioni generali in Ungheria. 199 i seggi da assegnare: 106 con il sistema uninominale e 93 con il proporzionale, con soglia di sbarramento al 5% per i singoli...

Read more

John Maynard Keynes

Le cause economiche della crisi della politica...

La crisi della politica in Italia ha cause sia remote che recenti, com’è risultato evidente dai risultati delle elezioni del 4 marzo che premiano una maggioranza di scontenti, ma non...

Read more

Il Manifesto di Ventotene, Copertina Ultima spiaggia edizioni

Un governo italiano per l'Europa di Ventotene

Il problema europeo, salvo lodevoli eccezioni, è stato quasi del tutto ignorato durante la campagna elettorale o, nel migliore dei casi, considerato un fastidioso vincolo esterno. Al...

Read more

Vertice Italia, Francia e Germania a Ventotene, 22 agosto 2016

Una coalizione di governo giallo rossa per...

Pochi giorni prima delle elezioni del 4 marzo scrissi che l'Italia si trovava davanti a un bivio(1): ovvero la scelta tra l'opzione nazionalista (incarnata in particolare dalle posizioni di Lega e...

Read more

Conferenza stampa presentazione del patto, Roma 14 febbraio 2018

Patto per l'Italia nell'Unione europea

Il Consiglio italiano del Movimento europeo conclude stamattina la campagna rivolta alle forze politiche in vista delle elezioni legislative e delle elezioni regionali in Lombardia e nel Lazio con...

Read more

L'Europa nei programmi dei partiti alle elezioni del 2018

L’Italia al bivio tra federalismo e...

Il voto del 4 marzo ha una importanza che travalica i confini italiani. Votiamo per il Parlamento italiano ma con un occhio all’Europa. Sappiamo benissimo che dopo le elezioni francesi, che...

Read more

Europa in onda, puntata n. 7

Per una Italia europea? L'Italia al voto tra...

Europa in onda su Radio Gazzarra, seconda stagione.   7a puntata, mercoledì 7 febbraio 2018, ore 19-20 Diretta audio in streaming:...

Read more

Movimento europeo

Patto per l’Italia nell’Unione europea

Decalogo(*) per un’Europa unita, solidale e democratica, strumento di pace in un mondo globalizzato 1. assicurare lo “stato di diritto”: la supremazia della legge, il diritto di...

Read more

La Malbaie, 08/06/2018 - La foto di famiglia dei Leader G7. Licenza CC-BY-NC-SA

PREMESSA

Come il G20, il G7 e il G8 non sono organi di alcuna istituzione internazionale ma semplici tavoli, cioè, gruppi e Fori di discussione.: ”Il fatto è che - notava bene Tommaso Padoa Schioppa - negli ultimi decenni, una certa idea cosmopolita della cooperazione internazionale, emersa dalle macerie di due guerre mondiali, è stata sempre più sostituita da una falsa e perniciosa dottrina che si può chiamare della ”casa in ordine”; tenere in ordine la casa nazionale è la condizione necessaria e sufficiente perché ci sia ordine internazionale. Questa teoria ha ri-nazionalizzato la cooperazione internazionale, esaltandone il carattere inter-governartivo”. Inoltre, il più delle volte, chi segue i lavori UE non segue i lavori dei G20 e G7.

Il Presidente Conte al Senato della Repubblica, 05/06/2018 - licenza CC-BY-NC-SA 3.0 IT

Il discorso di insediamento al Senato di Giuseppe Conte non scioglie i dubbi sulla realizzabilità del programma di governo firmato dal M5S e dalla Lega e sul ruolo che avrà il presidente del consiglio in mezzo ai due azionisti di maggioranza: Luigi Di Maio e Matteo Salvini.

Il discorso, durato oltre un’ora, è stato molto generico e non ha riportato alcun riferimento ai valori antifascisti della Resistenza, grazie alla quale è nata la nostra Repubblica, né al significato storico della nostra partecipazione all’Unione europea, quale strumento di pacificazione del nostro continente. 
 

Bandiere quella europea e quella italiana

Il 2 Giugno è la festa della Repubblica Italiana nata dalle ceneri della seconda guerra mondiale. Il Vecchio continente era stato travolto dai nazionalismi e dai fascismi che hanno causato milioni di morti. Dalla Resistenza italiana ed europea al nazifascismo è nata la nostra bella Costituzione e si è avviata la costruzione di istituzioni sovranazionali per unire l’Europa nella pace.

In questo momento di grave crisi istituzionale rivendichiamo la necessità di trasformare l'Unione Europea in una vera federazione quale strumento di riappropriazione della sovranità popolare sull'economia e la finanza.

Locandina I Volti dell'Europa

All’Albergo dei poveri una mostra tra arte e storia dedicata a chi sognò l’Europa unita

Il 9 maggio, in occasione della festa dell’Europa, è stata inaugurata presso l’ex Albergo dei poveri, la mostra intitolata “I volti dell’Europa. Una mostra tra arte e storia dedicata a chi sognò l’Europa unita”. L’allestimento si compone di 19 ritratti di alcune tra le più significative personalità che contribuirono al progetto europeo, a partire da un insospettabile Giuseppe Garibaldi, fino ai padri fondatori dell’attuale Unione europea, passando per la Resistenza e per il contributo femminile alla causa degli Stati Uniti d’Europa. I giovani artisti autori di questi ritratti sono i talentuosi alunni della classe V B del liceo artistico Klee Barabino. L’iniziativa è infatti il frutto di un progetto di Alternanza scuola/lavoro i cui promotori sono stati il Dipartimento di Scienze politiche dell’Università degli studi di Genova e la sezione genovese della Gioventù federalista europea. L’obiettivo del progetto è stato quello di guardare con occhi diversi, e verosimilmente con quelli delle generazioni più giovani, i volti spesso dimenticati di questi grandi personaggi del nostro passato, e diffonderne la conoscenza storica in maniera allettante e originale. Ogni ritratto è infatti accompagnato da una scheda biografica che illustra le tappe salienti delle avvincenti vite di ciascuno e da una breve spiegazione delle scelte stilistiche dei giovani autori.

La mostra è a ingresso libero e sarà visitabile fino al 27 settembre 2018 presso l'ex Albergo di Poveri a Genova.

Vai alla galleria dei volti dell'Europa

Link al Dispo | Facebook | Instagram

Viktor Orban

Si sono svolte domenica 8 aprile le elezioni generali in Ungheria. 199 i seggi da assegnare: 106 con il sistema uninominale e 93 con il proporzionale, con soglia di sbarramento al 5% per i singoli partiti e al 10% per le coalizioni di 2 partiti.

Le elezioni, come si vede dalla tabella, sono state vinte in maniera schiacciante dalla coalizione FIDESZ-CDNP del premier Viktor Orban, che si conferma premier per la terza volta consecutiva. Dal 2010 l’Ungheria è governata con una solida maggioranza dal partito FIDESZ, alleato con i cattolici conservatori del CDNP, che, benché aderente al Partito Popolare Europeo, è stato condotto dal suo leader e primo ministro Viktor Orban su posizioni decisamente euroscettiche e addirittura autoritarie in politica interna (magistratura e banca centrale soggette al controllo politico, limiti alla libertà di stampa), tanto che la Commissione europea a più riprese ha stigmatizzato i provvedimenti del governo ungherese fino ad intraprendere una procedura di infrazione. 

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla nostra mailing-list per ricevere gli ultimi articoli direttamente nella tua mail!

Eventi

Contro Festa dell'Europa, Roma 9 maggio - vedi il programma

MobilitAzioni

 

fermiamolafebbredelpianeta

 

unpa campaign

neawdealbee

banner appello per un'Europa federale

 

Europa in onda

Europa in onda