Questo sito utilizza cookie di terze parti. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso

Europa in Movimento

| Verso un'Europa federale e solidale

Europa in onda, puntata n. 7
Europa in onda su Radio Gazzarra, seconda stagione.  
7a puntata, mercoledì 7 febbraio 2018, ore 19-20
Diretta audio in streaming: http://stream001.topstream.it:8002/stream
 
Manca meno di un mese alle elezioni italiane del 4 marzo e nel dibattito politico l'Europa è ancora un tema secondario. Per capire cosa pensano le varie forze politiche è necessario leggere i rispettivi programmi e volantini che sono disponibili sul sito del Ministero dell'Interno ( http://dait.interno.gov.it/elezioni/trasparenza ). Per approfondire i programmi e setacciare il tema Europa avremo in studio Giorgio Grimaldi, dottore di ricerca in Storia del federalismo e dell’unità europea e assegnista di ricerca presso la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa.

Europa in onda su Radio Gazzarra
Europa in onda su Radio Gazzarra, seconda stagione.  
6a puntata, mercoledì 24 gennaio 2018, ore 19-20
Diretta audio in streaming: http://stream001.topstream.it:8002/stream
 
Con 362 "sì" su 642 delegati, il congresso straordinario della SPD svoltosi a Bonn domenica 21 gennaio ha approvato l'avvio di negoziati per una terza Grande coalizione con la CSU-CDU. Di questo ci parlerà il nostro inviato speciale Giovanni Battista Demarta. E sempre domenica a Salonicco decine di migliaia di persone sono scese in piazza contro il nome Macedonia da parte di Skopje riconosciuta all'ONU come Former Yugoslavian Republic of Macedonia.

Europa in onda su Radio Gazzarra, seconda stagione.  
5a puntata, mercoledì 10 gennaio 2018, ore 19-20
Diretta audio in streaming: http://stream001.topstream.it:8002/stream
Diretta video con i fuori onda: fb.me/europainonda
 
Il 2017 si è concluso con la proposta di Romano Prodi per salvare l'Europa: un New Deal sociale da 150 miliardi l’anno da investire nel campo delle infrastrutture sociali: salute, istruzione, edilizia mentre il 2018 è iniziato con l'ennesima tragedia al largo delle coste libiche. Il giorno dell'Epifania la Guardia Costiera ha trasportato nel porto di Catania gli 86 sopravvissuti rimasti in vita insieme a 8 cadaveri recuperati in mare. Gli accordi dell'UE con la Turchia, la Libia e con il Niger spostano i confini europei e stanno comportando violazioni dei diritti umani fondamentali delle persone migranti e rifugiate come ci ricorda la terza tappa del Tribunale Permanente dei Popoli appena conclusa a Parigi il 4 e 5 gennaio.  E mentre in Italia è cominciata la campagna elettorale pare che nessuno dei partiti nostrani si sia accorto che il 22 gennaio in occasione del 55 anniversario del Trattato dell'Eliseo i parlamenti di Francia e Germania voteranno e firmeranno un documento congiunto per dar vita a «uno spazio comune franco-tedesco, con regole armonizzate» e fornire un «impulso decisivo ad una Unione europea oggi troppo debole».  Di tutto questo ne parliamo con l'ospite in studio Giuliano Carlini, docente di Sociologia delle relazioni interculturali presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Genova, membro del Comitato scientifico del Centro di Documentazione e Ricerca sui Trasferimenti di Tecnologia.  
 
Nella rubrica l'EuropaSottoLaLanterna affrontiamo il tema dell'amore senza frontiere.  Un dato è spesso sulla bocca di tutti quando si parla di scambi internazionali: da quando è iniziato il progetto Erasmus sono nati un milione di bambini da coppie conosciute durante il periodo di studio all'estero. Ma come queste coppie si conoscono, come ogni giorno vivono la diversa nazionalità... quali storie ci racconteranno? Alberto intervisterà tre coppie (Martina e Matthias, Giuseppe Gwendoline, Federico Marta) che si sono conosciute sotto la Lanterna, durante il periodo Erasmus, cercando di scovare come sia l'amore ai tempi dell'Europa.
 
In studio Mauro Bonavita, Alberto Spatola, Nicola Vallinoto e Marco Villa.
 
 
:: Europa in onda su Radio Gazzarra ::
 
Seconda stagione 2017-18
Ogni secondo e quarto mercoledì del mese dalle 19 alle 20 accendiamo i riflettori sull'Europa.
Attualità, cultura, generazione Erasmus.
Finestra di approfondimento su tutto ciò che attraversa l’Europa.
Letture, commenti e interviste con uno sguardo cosmopolita.
Ospiti in studio e inviati speciali.
 
Per ascoltare la diretta web: http://stream001.topstream.it:8002/stream
 
- Le puntate precedenti possono essere riascoltate in podcast: http://gazzarra.org/category/podcast/europa_in_onda/
 
- Seguici su Facebook: fb.me/europainonda
 
- Su Twitter: @europainonda
 
- E su Radio Garden, la radio senza frontiere: radio.garden/live/genoa/radio-gazzarra/
Europa in onda su Radio Gazzarra
Europa in onda su Radio Gazzarra, seconda stagione.  
4a puntata, mercoledì 20 dicembre 2017, ore 19-20
Diretta audio in streaming: http://stream001.topstream.it:8002/stream
 
Mentre il 12 dicembre 25 Ministri degli Affari esteri hanno deciso di avviare la cooperazione strutturata permanente (PESCO) nel settore della difesa e il Consiglio europeo da il via libera per la seconda fase della Brexit in Austria nasce il primo governo nero-blu con l'alleanza tra il giovane Sebastian Kurz, capo dei popolari, e Heinz-Christian Strahe, leader della destra xenofoba, che potrà schierare due ministeri di peso: gli interni e la difesa.  L'arrivo al governo della destra xenofoba segna l'avanzata delle forze nazionaliste e populiste. Segnali preoccupanti che si accompagnano alle crescenti dimostrazioni di movimenti ispirati da ideologie nazi fasciste come il  recente episodio che ha visto un gruppo di giovani skinhead irrompere in un'assemblea della rete per i migranti "Como senza frontiere".

rubrica L'Europa sotto la Lanterna, puntata n. 1 dell'8 novembre

Europa in onda su Radio Gazzarra, seconda stagione. 

2a puntata, mercoledì 22 novembre 2017, ore 19-20

Diretta streaming: http://stream001.topstream.it:8002/stream:8002/stream

A pochi giorni dalla storica firma di 23 paesi al documento di avvio della “Cooperazione Strutturata e Permanente” (Pesco) in tema di difesa domenica 19 novembre il presidente del partito liberal democratico (FDP), Christian Lindner, ha posto fine ai negoziati per il futuro governo della coalizione Giamaica. La rottura del FDP con il partito di Angela Merkel, la CDU/CSU, e con i Verdi avvia una crisi politica senza precedenti per la Germania ed anche per l'Europa. In un momento in cui si sta aprendo una finestra di opportunità per una riforma istituzionale europea, grazie anche alle proposte francesi indicate da Macron alla Sorbona, il paese più importante del Vecchio continente rischia di avviarsi a nuove elezioni lasciando in sospeso il rilancio dell'UE.

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla nostra mailing-list per ricevere gli ultimi articoli direttamente nella tua mail!

Eventi

Contro Festa dell'Europa, Roma 9 maggio - vedi il programma

MobilitAzioni

 

fermiamolafebbredelpianeta

 

unpa campaign

neawdealbee

banner appello per un'Europa federale

 

Europa in onda

Europa in onda