Questo sito utilizza cookie di terze parti. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso

Europa in Movimento

| Verso un'Europa federale e solidale

L'Accordo storico del Consiglio europeo (17-20...

Mentre stiamo lentamente uscendo dalla fase acuta della crisi sanitaria – indotta dalla pandemia di Covid-19 – l’attenzione si sta concentrando piuttosto sull’attenuazione...

Read more

Il Next Generation EU: linea di prestito e...

Le 68 pagine di conclusioni pubblicate a seguito della maratona straordinaria del Consiglio europeo (17, 18, 19, 20 e 21 luglio 2020) lasciano considerazioni positive e negative allo stesso tempo.Il...

Read more

Jean Paul Fitoussi - Information campaign on Europe

Il Consiglio europeo approva il piano Next...

Dopo 5 giorni di estenuanti riunioni alle 5:32 di martedì 21 luglio il Presidente del Consiglio europeo Charles Michel ha pubblicato su Twitter: “Deal!”. Ce l’hanno fatta:...

Read more

Indice CSI/ITUC dei diritti nel mondo 2020 (I...

Con l'edizione 2020, siamo alla settima edizione dell' Indice CSI-ITUC dei diritti nel mondo della Confederazione europea dei sindacati, che classifica 144 paesi, in funzione del loro livello di...

Read more

40 anni fa l'inizio della battaglia costituente....

Sono trascorsi 40 anni. Il 21 maggio 1980 il parlamento europeo si trovava a dibattere del bilancio e della politica agricola. Il vento sembrava utile, anche se non dirompente, per usare questo...

Read more

Next generation EU: strumenti di debito per una...

Il Fondo Next Generation EU erede del Recovery fund tanto sospirato dal duo Marcon e Merkel da ultimo con la loro proposta di misura importante e impattante con interventi a fondo perduto e con uno...

Read more

La provocazione della Presidente del Senato...

Dopo aver ascoltato ai principali TG nazionali le dichiarazioni della Presidente del Senato in occasione della Giornata dell’Europa il 9 maggio scorso, che ho reputato francamente vergognose,...

Read more

Operativa la linea di credito del MES, anche (se...

Dopo l’accordo su caratteristiche e termini della “ristrutturazione” dell’utilizzo del Meccanismo europeo di stabilità (MES) avvenuto nella riunione dell'Eurogruppo...

Read more

Diario lombardo della pandemia. Quando chi...

Aprile 2020. Milano. Sono nel mercato del lavoro dal 2007. In 13 anni ho vissuto tre grandi crisi, il credit crunch, il debito sovrano ed il coronavirus. Quest’ultima è sicuramente di...

Read more

Le iniziative dell’Unione Europea per...

Una parte del Documento di Economia e Finanza (DEF) 2020, approvato dal parlamento italiano, nella sessione in cui si chiedeva un nuovo spostamento di bilancio da parte del Governo, due interventi...

Read more

La Resistenza non è finita. Esponiamo la...

APPELLO PER IL 25 APRILE. Firma in fondo al testo e condividilo. Perché chiediamo di esporre la bandiera europea? Perché la Resistenza non è stato solo un fenomeno italiano,...

Read more

Gli effetti della pandemia: re-gressione e...

Poche settimane fa, verso la metà di marzo, circolava sul web una lettera attribuita a “una ragazza italiana”, poi al testo venne aggiunto un audio, poi ancora un video, alla fine...

Read more

Europa in onda su Radio Gazzarra - 6a puntata, giovedì 18 maggio 2017, ore 19-20

Dopo un 2016 in cui abbiamo visto il referendum sulla Brexit, con il quale il 52% degli inglesi ha votato per uscire dall'UE invertendo per la prima volta un trend che aveva visto un continuo allargamento dai sei paesi fondatori fino ai 28 di oggi, e l'elezione di Trump alla Presidenza degli USA, con la quale è cambiata radicalmente la politica estera nei confronti degli europei e del mondo intero seguendo il motto "America First", arriviamo al 2017 con alcuni segnali incoraggianti provenienti dal Vecchio continente: le elezioni presidenziali in Austria a fine dicembre con la prevalenza del verde europeista Van der Bellen nei confronti dello sfidante nazionalista Norbert Hofer; le elezioni in Olanda a marzo dove ha prevalso il liberale europeista Rutte nei confronti del populista islamofobo anti UE Wilders; e, infine, il ballottaggio per le elezioni presidenziali francesi con la vittoria di Macron, l'europeista, nei confronti della Le Pen, nazionalista.

 

La stampa internazionale e la maggior parte dei governi europei hanno salutato con un sospiro di sollievo l'arrivo di Macron sulla scena francese. Dopo l'insediamento all'Eliseo Macron è volato a Berlino per incontrare la Merkel con la quale pare aver trovato una intesa per avere maggiori investimenti europei e per cambiare i trattati europei. Non sono però tutte rose e fiori. Sia sul fronte interno che su quello europeo Macron dovrà affrontare temi importanti: la disoccupazione, i diritti dei lavoratori, la crescente disuguaglianza in Francia fino alle questioni del rilancio dell'economia europea con un vero New Deal e della rifondazione dell'UE con la creazione di una Unione federale con i paesi che la vorranno.

Di tutto questo ne parliano con Giampiero Gramaglia, giornalista e analista internazionale, corrispondente per molti anni da Bruxelles, Parigi e Washington dell'ANSA, che ha diretto dal 2006 al 2009. Spesso ospite di programmi televisivi, in particolare Sky e RaiNews24, e radiofonici.

La sezione cultura vedrà come ospite Sergio Fabbrini, direttore della School of Government, della Università Luiss di Roma, dove insegna Scienza politica e Relazioni Internazionali. Ha vinto il premio Capalbio per l'Europa nel 2011, scrive regolarmente sul Sole 24 Ore e ha appena pubblicato per i tipi Laterza il libro "Sdoppiamento. Una prospettiva nuova per l'Europa" che verrà presentato durante la puntata.

Immancabili i contributi dei nostri inviati speciali Andrea Armando Bisso, Giovanni Battista Demarta e Matteo Adduci da Francia, Germania e Belgio e le bufale a dodici stelle di Piergiorgio Grossi.

E, per finire l'angolo, della Generazione Erasmus: Umberto Eco diceva che l'Erasmus dovrebbero farlo tutti, idraulici, falegnami, professori e non solo gli studenti. Ci sono associazioni che rendono questo possibile, AIESEC è una di queste. Con i suoi tirocini offre opportunità in giro per l'Europa e il mondo, durante la trasmissione ci racconteranno come. Sarà una bella scoperta.

In studio Luca Bonofiglio, Alberto Spatola, Nicola Vallinoto e Marco Villa.

:: Europa in onda su Radio Gazzarra ::

Ogni primo giovedì del mese dalle 19 alle 20 accendiamo i riflettori sull'Europa.
Attualità, cultura, generazione Erasmus.
Finestra di approfondimento su tutto ciò che attraversa l’Europa.
Letture, commenti e interviste con uno sguardo cosmopolita.
Ospiti in studio e inviati speciali da Francia, Germania e Belgio.
E, per finire, le bufale a dodici stelle.

- Per ascoltare la diretta web:
http://stream001.topstream.it:8002/stream

- Le puntate precedenti possono essere riascoltate in podcast:
http://gazzarra.org/category/podcast/europa_in_onda/

- Seguici su Facebook: fb.me/europainonda

- Su Twitter: #europainonda

- E su Radio Garden, la radio senza frontiere: radio.garden/live/genoa/radio-gazzarra/

Autore
Nicola Vallinoto
Bio
Informatico, federalista ed altermondialista. Ha curato con Simone Vannuccini il volume collettivo “Europa 2.0 prospettive ed evoluzioni del sogno europeo” edito da ombre corte nel 2010. Ha ideato e promosso l'International Democracy Watch con Lucio Levi e Giovanni Finizio con i quali ha pubblicato il primo rapporto "The democratization of international organizations. First international democracy report", Routledge, 2014. Ha pubblicato "Le parole di Porto Alegre" ed "Europa anno zero", Frili Editori 2002.
Altri articoli dello stesso autore:

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla nostra mailing-list per ricevere gli ultimi articoli direttamente nella tua mail!

Eventi

MobilitAzioni

  

 

europea - parlano i fatti 

fermiamolafebbredelpianeta

 

unpa campaign

 

neawdealbee

 

 

Europa in onda

Europa in onda