Questo sito utilizza cookie di terze parti. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso

Europa in Movimento

| Verso un'Europa federale e solidale

Luigi Di Maio al convegno di eunews "How can we govern Europe", Roma 6 dicembre 2017

La svolta europeista del M5S: opportunismo o...

A pochi mesi dalle elezioni italiane molti si chiedono quale sia la posizione del M5S sull'Europa.  Sia in Italia che in Europa. Dopo il discorso di Emmanuel Macron alla Sorbona e il rilancio...

Read more

Martin Schulz alla convention SPD, 7 dicembre 2017

Da Macron a Schulz: dall’Europa che protegge...

Due giorni dopo le elezioni tedesche Emmanuel Macron ha fatto il celebre discorso alla Sorbona lanciando la sfida alla Germania e all’Europa per riavviare il processo di integrazione...

Read more

Giornata di studi federalisti Giacomo Croce Bermondi

Giornata di studi federalisti Giacomo Croce...

Movimento Federalista Europeo e Gioventù Federalista Europea di Genova in collaborazione con Aiccre Liguria e Parlamento europeo Ufficio d'informazione a Milano con il patrocinio...

Read more

Conferenza CPMR 2017

Unione europea e coesione: quali possibili...

A lungo, PAC (Politica agricola comune) e Politica regionale hanno assorbito, da sole, gran parte del bilancio Ue. Ma, oramai da anni, per tener conto di altre esigenze e politiche (ad esempio...

Read more

rubrica L'Europa sotto la Lanterna, puntata n. 1 dell'8 novembre

Dopo la Pesco arriva la crisi della Germania a...

Europa in onda su Radio Gazzarra, seconda stagione.  2a puntata, mercoledì 22 novembre 2017, ore 19-20 Diretta streaming: http://stream001.topstream.it:8002/stream:8002/stream A pochi...

Read more

la redazione di Europa in onda

Il vascello europeo, tra raffiche...

Europa in onda su Radio Gazzarra, seconda stagione 1a puntata, mercoledì 8 novembre 2017, ore 19-20 A cent'anni esatti dalla rivoluzione bolscevica del 1917 mercoledì 8 novembre...

Read more

Volantino del convegno

Reddito di base. Una proposta concreta per il...

Meeting del Basic Income Network – Italia Venerdì 10 novembre – Roma ore 11-13.30, in Aula Verra, Facoltà di Lettere e Filosofia (piano terra) Università Roma...

Read more

Immagine dell'ufficio del dibattito di Firenze

La Federazione europea come garanzia del...

“Adoro la mia patria perché adoro la Patria;la nostra libertà, perch’io credo nella Libertà;i nostri diritti, perché credo nel Diritto” (*) Richiamo la...

Read more

Riunione del Consiglio Europeo (licenza CC, flickr)

L'Unione europea e la lotta ai cambiamenti...

Proficuo quest’ultimo Consiglio sull’ambiente, tenutosi il 13 ottobre 2017,  in sede  Ue. I ministri dei Paesi membri dell’Unione europea  hanno preso...

Read more

Copertina del libro su Ada Rossi

La resistenza di Ada Rossi, una donna per la...

* Com’è nata l’idea di scrivere il libro Ada Rossi e quale era il suo profilo? Entrambi siamo studiosi di Ernesto Rossi e abbiamo conosciuto Ada (che già da nubile si...

Read more

Firenze, 15 ottobre 2017. Azione per il Parlamento mondiale. Ufficio del dibattito MFE-GFE.

5a settimana di azione globale per il Parlamento...

Dal 20 al 30 ottobre 2017 si tiene la settimana di azione globale per il Parlamento mondiale inaugurata nel 2013 e giunta alla quinta edizione. Il periodo è stato scelto in coincidenza con...

Read more

Palazzo del Governo estone. Photo: Aron Urb (Flickr EU2017EE). CC BY 20

Digitalizzazione e nuova strategia di politica...

Quasi nel corso degli stessi giorni – nel corso del settembre 2017 – ci sono stati, a Torino, il  G7   e,  a Tallin, il  Vertice sulla digitalizzazione che ha riunito...

Read more

Le versioni della Costituzione Europea, 2004

Pubblichiamo le conclusioni dell’Assemblea del Movimento Europeo - Italia “Cambiare rotta in Europa” tenutasi a Roma il 29 ottobre 2015 di cui condividiamo l'affermazione che "per la prima volta è stata posta la questione del carattere reversibile del processo integrazione" e il passaggio in cui si sottolinea che "occorre una urgente e forte ripresa del dibattito sul futuro dell’Unione che deve impegnare il mondo della politica, dell’economia e del lavoro, la cultura, la società civile e, soprattutto, le giovani generazioni. La suggestione di un salto verso gli Stati Uniti d’Europa apparirà evanescente se essa non sarà preceduta da una decisa azione popolare e da una “operazione verità” volta a recuperare la grande maggioranza del consenso dei cittadini europei".

slogan della campagna sul clima - "Climate Chaos Who is to Blame" sul Monumento a Colombo, Barcellona

di Guido Viale*

Due temi oggi centrali, apparentemente distinti, andrebbero invece connessi in modo diretto.

Primo, la COP 21 di Parigi, forse ultima occasione per un’inversione di rotta sul riscaldamento globale che rischia di rendere irreversibili i cambiamenti climatici già in corso. A questa minaccia abbiamo da tempo contrapposto il programma di una conversione ecologica, sulle tracce di Alex Langer e, ora, anche dell’enciclica Laudato sì e del libro Una rivoluzione ci salverà dove Naomi Klein spiega che abbandonare i combustibili fossili richiede un sovvertimento radicale degli assetti produttivi e sociali; per questo le destre conservatrici, e non solo loro, sono ferocemente negazioniste. L’aggressione alle risorse della terra si lega alla povertà e alle diseguaglianze del pianeta: sia nei rapporti tra Global North e Global South, sia all’interno di ogni singolo paese: ciò che unisce in un unico obiettivo giustizia sociale e giustizia ambientale.

Barbara Spinelli al Parlamento Europeo

di Francesca Lacaita*

Nei giorni scorsi è tornata a circolare negli ambienti bruxellesi l’ipotesi di un’accelerazione verso strutture difensive comuni europee. L’occasione è stata data dall’anticipazione di un documento del Partito Popolare Europeo alla vigilia del suo congresso di Madrid, in cui si auspica una Cooperazione strutturata permanente, in particolare per istituire «un Comando medico europeo», impiegare «tecnologie per doppio uso militare/civile, come pure le navi per la sorveglianza marittima, gli aerei ed i droni» e a lungo termine «portare alla creazione di un esercito UE comune».

Crediti a Carlos Delgado; CC-BY-SA

Ci si sono messi in cinque, i cinque Presidenti, per scrivere un testo che apra una discussione sullo stato della "governance" dell'area euro. Già la cinquina dice qualcosa, o anche molto, sullo stato istituzionale, e democratico, della UE. Il mandato a riflettere ed elaborare sullo stato dell'Unione nella parte che usa la moneta unica e' arrivato dal Consiglio e in realtà riguardava solo quattro Presidenti. Anche qui la composizione parla da sola.

Jaroslaw Kaczynski

Le elezioni parlamentari polacche hanno decretato la vittoria dei conservatori di Diritto e Giustizia: possono rivelarsi un passaggio fondamentale non solo per la Polonia.
Fino al 2007 le maggioranze a Varsavia sono state debolissime, le legislature sono durate poco ed il Presidente della Repubblica è stato spesso ingombrante. Si pensi a Lech Walesa che affermava di dover continuamente irrompere nel campo del governo perché un paese è come un tavolo che per stare in piedi ha bisogno di una buona gamba destra e di una buona gamba sinistra, mentre nella Polonia degli anni novanta entrambe le gambe erano debolissime. Dal 2007 la stessa coalizione ha governato senza interruzioni; oggi il governo sarà formato senza alleanze postelettorali.

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla nostra mailing-list per ricevere gli ultimi articoli direttamente nella tua mail!

Eventi

Convenzione per un'Europa federale, Il ruolo e le responsabilità dell'Italia.

Roma 27 gennaio 2018 - Vai al programma

MobilitAzioni

 

fermiamolafebbredelpianeta

 

unpa campaign

neawdealbee

banner appello per un'Europa federale

 

Europa in onda

Europa in onda