Questo sito utilizza cookie di terze parti. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso

Europa in Movimento

| Verso un'Europa federale e solidale

Immigrazione: decostruzione di una morte...

Fotografie di una società d’odio Sono usciti il 6 luglio scorso i dati della Commissione, voluta dalla Presidenza della Camera dei Deputati, intitolata alla Parlamentare inglese Jo Cox...

Read more

Bruxelles, Dibattito State of the Union 2017. Foto con licenza creative commons © European Union 2017 - European Parliament

Juncker, l’Unione e il potere di avere poteri

Il discorso sullo Stato dell’Unione europea del Presidente della Commissione Juncker è stato interpretato in termini positivi e negativi, come è inevitabile quando ci si avvicina...

Read more

Ventotene, 3 settembre 2017. La consegna della borsa di studio ad Aziz Sawadogo. Foto di Stefano Milia, Licenza Creative Commons

Mi chiamo Aziz, sono europeo e credo nell'Unione...

Il mio nome è Aziz Sawadogo, ho 19 anni, e mi considero un cittadino europeo. Molti, nell’udire la mia affermazione, si chiedono come io faccia a riporre tanta fiducia nel progetto che...

Read more

La copertina del libro La mia solitaria fierezza

La solitaria fierezza di Altiero Spinelli

(*) Il richiamo agli ideali di libertà, all’antifascismo ed a qualsiasi azione coercitiva che voglia agire sul pensiero, si percepisce sempre forte sbarcando a Ventotene, specialmente...

Read more

Mario Leone al seminario di Ventotene

Sulla formazione europea dei partiti

* Ogni movimento o partito, una formazione politica quindi, non può non guardare con occhio attento alla formazione. La formazione non può che essere europea, a questo devono...

Read more

Appello Soluzioni globali a problemi globali...

Sondrio, 18 agosto 2017 INVITO ALL’ADESIONE AL SEGUENTE APPELLO ENTRO IL GIORNO 8 SETTEMBRE 2017 a info@arcicontatto.it. I seguenti aderenti, persone e organizzazioni della società...

Read more

Isola di Ventotene, foto di Nicola Vallinoto, licenza Creative Commons CC BY-NC-SA

Un nuovo manifesto di Ventotene con al centro...

(*) Una volta tolte di mezzo le fastidiose velleità di salvataggio e le pericolose testimonianze delle Ong, il ministro Minniti comincia a intravedere luce alla fine del tunnel. Gli sbarchi...

Read more

Migranti arrivano a Lampedusa

In difesa dei giusti

* Coloro che dalle coste della Libia si imbarcano su un gommone o una carretta del mare sono esseri umani in fuga da un paese dove per mesi o anni sono stati imprigionati in condizioni disumane,...

Read more

Il carcere di Santo Stefano

Santo Stefano, Ventotene e l'ideale europeo

Il 1° agosto scorso è stato firmato il contratto istituzionale di sviluppo per il recupero e la rifunzionalizzazione dell’ex Carcere borbonico dell'isola di Santo Stefano a largo di...

Read more

L’importanza di chiamarsi Enrico. Lettera aperta...

Caro Presidente Rossi,Le sono molto grato di averci finalmente offerto la possibilità di uscire dallo stato di indignazione ammutolita in cui il comportamento Suo e dellaSua giunta ci hanno...

Read more

Panorama di Sulmona

Dalle Comunità locali all’Unione Europea, nel...

Articolo 11 della Costituzione italiana: l'Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali;...

Read more

Pulse of Europe Demo in Köln, Roncalliplatz. Schwerpunktthema: Frankreich-Wahl, by Elke Wetzig, CC 4.0

Dalla Brexit al Pulse of Europe

Giorgio Napolitano, in un recente articolo, scrive << si può dire che l’astuzia della storia ha fatto sì che il grave colpo ricevuto con la Brexit si stia risolvendo in...

Read more

Jean Claude Juncker

di Mario Leone

Uno degli strumenti principali per riconquistare alla causa della costruzione della federazione europea il consenso dell'opinione pubblica consiste nel puntare sul rilancio dello sviluppo sostenibile e nella riduzione significativa dell'iniquità socio-economica a livello europeo.  Questo monito è ancora oggi vivo. Ed è nel cosiddetto Piano Juncker, presidente della Commissione UE, che lo sviluppo può trovare la soluzione.

Profugo con la bandiera europea

di Guido Viale *

Lungo l’autostrada Budapest-Vienna si è dissolto il futuro dell’Unione europea e ha fatto la sua comparsa una Europa nuova, fondata su una cittadinanza condivisa con profughi e migranti. La mossa di Angela Merkel è stata abile - le ha restituito una popolarità che la sopraffazione della Grecia aveva compromesso - e sacrosanta: ha permesso a migliaia di profughi di raggiungere la loro meta e ad altre migliaia di cittadini europei - austriaci e tedeschi, ma anche e soprattutto ungheresi - di dimostrare il loro vero sentire: rendendo felici altri milioni di europei. Ma quella mossa non tarderà a rivelarsi un bluff.

Ska Keller

Intervista.

(L'intervista a Ska Keller è stata realizzata da Jacopo Rosatelli, che ha gentilmente concesso la pubblicazione sul nostro blog, e pubblicata suIl Manifesto, 1 settembre 2015.)

La verde Ska Keller è relatrice all’eurocamera. Strasburgo vuole cambiare le regole e «bacchetta» i governi: «Dublino va superata». Delibera verso l'aula, anche il Ppe dice sì in commissione.

Sulle quote di migranti da ricollocare nei diversi stati dell’Unione europea interviene il Parlamento di Strasburgo. E bacchetta i governi.

Le migliaia di profughi in movimento da Budapest verso il confine austriaco in direzione della Germania e le immagini dei cittadini ungheresi che offrono generi alimentari e di conforto ai profughi in marcia ci consegnano una speranza di un'Europa accogliente e diversa da quella matrigna e indifferente che ha campeggiato negli schermi televisivi in questi ultimi mesi. La strada è ancora lunga: i flussi migratori continueranno per anni e l'Europa dovrà cambiare le politiche sull'immigrazione, rivedere gli accordi di Dublino e Schengen, arrivando a una politica veramente comune e a un diritto di asilo europeo.

Apertura del seminario federalista di Ventotene

di Mario Leone *

“È stato tutto un monologo sulla libertà quello che ho iniziato dal momento in cui le porte del carcere si sono chiuse alle mie spalle, un monologo che si è venuto man mano allargando e approfondendo. ... La conclusione cui non posso sottrarmi è che se per nulla al mondo vorrei rinunziare alla mia libertà, se l’ho difesa in me stesso contro i muri di pietre e contro i muri di idee, che mi circondano, se per essa ho accettato di distruggere tanta parte di me, devo volerla anche per il mio prossimo” Altiero Spinelli(1)

Ha scritto Altiero Spinelli nella sua meravigliosa autobiografia pubblicata per le edizioni del Mulino nel 1984: “… la federazione non era presentata come un bell’ideale, cui rendere omaggio per occuparsi poi d’altro, ma come un obiettivo per la cui realizzazione bisognava agire ora, nella nostra attuale generazione. Non si trattava di un invito a sognare, ma di un invito ad operare”(2). Questa azione è stata posta in essere sin dalla sua nascita dal Movimento federalista europeo, di cui abbiamo commemorato il 72° anniversario della fondazione 2 giorni fa, il 28 agosto.

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla nostra mailing-list per ricevere gli ultimi articoli direttamente nella tua mail!

Eventi

Ventotene, Lunedì 4 settembre, ore 21.30, Piazza Castello. Presentazione del libro "La mia solitaria fierezza. Altiero Spinelli: le carte del confino di Ponza e Ventotene dell'Archivio di Stato di Latina". Con Dario Petti, Marilena Giovannielli, Giorgio Anselmi, Federico Brunelli e Mario Leone curatore del libro.

MobilitAzioni

fermiamolafebbredelpianeta

 

unpa campaign

neawdealbee

banner iniziativa GFE Don't Touch My Schengen

Petizione All Free Move

 

Europa in onda

Europa in onda