Questo sito utilizza cookie di terze parti. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso

Europa in Movimento

| Verso un'Europa federale e solidale

The protocol of Frankfurt by Andrew Duff

Andrew Duff, ex-parlamentare europeo nonché ex-portavoce del gruppo liberale e ex-Presidente dell'UEF, ha pubblicato un progetto di Trattato per i paesi dell'Eurozona, sotto forma di Protocollo da allegare al trattato di Lisbona, che modificherebbe in modo significativo l'attuale assetto istituzionale dell'UE nonché la governance economica della zona Euro.

Nel suo progetto, denominato "Protocollo di Francoforte" (vedere il link in fondo), Duff propone di estendere largamente le competenze della Commissione europea che disporrebbe di un Ministro europeo delle Finanze responsabile di fronte al Parlamento europeo, acquisterebbe la capacità di contrarre ed emettere prestiti e potrebbe creare un Fondo monetario europeo che salvaguardi la stabilità della moneta unica. L'Eurogruppo verrebbe istituzionalizzato con competenze legislative e di bilancio per la zona Euro. I Ministri dei paesi non-Euro potrebbero partecipare ai suoi lavori senza diritto di voto.

Il Parlamento europeo potrebbe votare le leggi riguardanti l'Eurozona in una composizione limitata ai paesi della moneta unica. La politica economica e la politica dell'occupazione diventerebbero competenza condivisa dell'Unione europea. Per salvaguardare i diritti dei paesi non-Euro, Duff propone una procedura di consultazione e di "arbitraggio" del Consiglio europeo - che deciderebbe a maggioranza qualificata (quindi senza diritto di veto) - sulle misure concernenti il mercato unico. Verrebbe creato inoltre un bilancio specifico per l'Eurozona e la creazione di nuove risorse proprie verrebbe decisa congiuntamente dal PE e dall'Eurogruppo.

Le competenze della Banca Centrale europea sarebbero ugualmente rafforzate ed il Legislatore dell'Eurozona (PE ed Eurogruppo) potrebbe decidere una "mutualizzazione" del debito pubblico dei paesi Euro. Infine Duff propone di permettere ad un paese della moneta unica di recedere dall'Euro in circostanze di emergenza.

Sul piano formale, la proposta di Duff prevede un Protocollo adottato dai soli paesi dell'Eurozona. Tuttavia, poiché tale Protocollo modifica o deroga alle disposizioni del Trattato di Lisbona, esso dovrà essere accettato e ratificato da tutti i 28 paesi dell'UE


http://www.epc.eu/documents/uploads/pub_6229_protocol_of_frankfurt.pdf

Autore
Paolo Ponzano
Author: Paolo Ponzano
Bio
Paolo Ponzano is a senior fellow at the RSCAS and has been for many years a special adviser of the European Commission. Former collaborator of Altiero Spinelli at the Institute for International Affairs in Rome, he has worked for the European Commission from 1971 to 2009.  He was formerly Director for Relations with the Council of Ministers, subsequently for Institutional Matters and Better Regulation. He was also Alternate Member of the European Convention in 2002/03. He has published around 50 articles in several European journals, such as the Revue du Droit de l’UE, Il Diritto dell'Unione europea and the Review of European Affairs as well as a chapter on the ‘Institutions of the EU’ in Genesis and Destiny of the European Constitution (Bruylant, 2007) and a chapter on the European Parliament’s powers in the book 50 years of European Parliament (1958-2008). Paolo Ponzano is also Teacher of European Governance and decision-making as well as of European Social Policy at the European College of Parma.
Altri articoli dello stesso autore:

In marcia per l'Europa

marciapereuropa

Firma l'appello!

firma l'appello Senza una politica migratoria umana ed un'Europa federale non c'è futuro

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla nostra mailing-list per ricevere gli ultimi articoli direttamente nella tua mail!

Eventi

MobilitAzioni

fermiamolafebbredelpianeta

 

unpa campaign

neawdealbee

banner iniziativa GFE Don't Touch My Schengen

Petizione All Free Move

 

Europa in onda

Europa in onda