Questo sito utilizza cookie di terze parti. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso

Europa in Movimento

| Verso un'Europa federale e solidale

Conferenza stampa presentazione del patto, Roma 14 febbraio 2018

Il Consiglio italiano del Movimento europeo conclude stamattina la campagna rivolta alle forze politiche in vista delle elezioni legislative e delle elezioni regionali in Lombardia e nel Lazio con il “patto per un’Europa unita, solidale e democratica”. Sottolineiamo l’ampio sostegno del mondo accademico che ha coinvolto 170 docenti di oltre quaranta università italiane e che è stato rilanciato in Spagna dall’iniziativa “the need for a closer European integration” - a cui hanno aderito ottantaintellettuali, giornalisti e accademici- ma anche in Germania da “a soul for Europe” (asoulforeueurope.eu) e a livello europeo dalla Société Européenne de Culture.

Grazie a quest’impegno accademico il “patto” è stato tradotto e diffuso in otto lingue europee (francese, inglese, tedesco, spagnolo, olandese, greco, rumeno e svedese) e sarà sottoposto a dialoghi e dibattiti nelle università italiane fino alla primavera del 2019 grazie al progetto “Academic Agora for the Future of Europe” promosso dal Movimento europeo con il sostegno dell’azione Jean Monnet. Oltre alle firme individuali dioltre cento candidati e candidatealle elezioni legislative e regionali hanno aderito al “patto” il Partito Democratico, +Europa con Emma Bonino, Insieme, Liberi e Uguali, Civica Popolare. Ha aderito il movimento Fare! di Flavio Tosi, fondatore di Noi con l’Italia.

Il “patto” è stato inviato dalSindaco di VentoteneGerardo Santomauro al Presidente dell’Anci chiedendo di sottoporlo a tutti i sindaci italiani e ricordando le adesioni dei sindaci di Ponza (isola di confino insieme a Ventotene) e di Sant’Anna di Stazzema. Al “patto” hanno infine aderito l’Associazione italiana per loSviluppo sostenibile, la Legambiente, l’Arci e le Acli. A partire dal 5 marzo, il “patto” farà parte di una campagna europea con l’obiettivo di far eleggere dalle cittadine e dai cittadini europei il 26 maggio 2019 un“congresso costituente”con il mandato di elaborare la Legge Fondamentale di una futura Comunità federale da sottoporre a un referendum paneuropeo.

Autore
Pier-Virgilio Dastoli
Author: Pier-Virgilio Dastoli
Bio
Pier Virgilio Dastoli, già assistente di Altiero Spinelli, ha ricoperto vari ruoli sia nelle istituzioni europee, tra cui quello di Direttore della Rappresentanza in Italia della Commissione europea, sia nelle organizzazioni europeiste e federaliste dove è stato anche Segretario generale del Movimento Europeo Internazionale. Attualmente è presidente del Consiglio Italiano del Movimento Europeo, Inoltre è membro del Comitato Centrale del Movimento Federalista Europeo, del Comitato federale dell'UEF e del Direttivo Internazionale del CIFE. E’ senior fellow della scuola di politica economica della LUISS Guido Carli, svolge attività di docenza nei corsi organizzati dalla Società Italiana per l'Organizzazione Internazionale, coordina un master presso l'Università Telematica Internazionale Uninettuno. È membro dell'associazione Mulino e dell'Istituto Affari Internazionali. E’ autore di numerosi saggi e articoli sull'Europa, coautore di numerosi volumi su tematiche europee in italiano, francese e inglese ed ha collaborato con l’Enciclopedia Treccani e l’Enciclopedia UTET. È stato nominato Commendatore al Merito della Repubblica dal Presidente Napolitano.
Altri articoli dello stesso autore:

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla nostra mailing-list per ricevere gli ultimi articoli direttamente nella tua mail!

Eventi

MobilitAzioni

 
banner campagna

fermiamolafebbredelpianeta

 

unpa campaign

neawdealbee

banner appello per un'Europa federale

 

Europa in onda

Europa in onda