Questo sito utilizza cookie di terze parti. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso

Europa in Movimento

| Verso un'Europa federale e solidale

Italia

Consiglio Europeo, 18.12.2014 Palazzo Chigi CC 2.0

In questi giorni infuria una polemica tra le istituzioni europee ed il governo italiano. Su questo Blog è apparso un contributo assai condivisibile1, in cui Paolo Acunzo afferma che il premier Renzi fa benissimo a dire di volersi battere per l’Europa sociale, dell’innovazione, della cultura e dell’occupazione, tuttavia se lo fa senza avanzare alcuna proposta suscita il sospetto di voler solo cavalcare i sentimenti euroscettici senza avere un’idea di Europa. Non possiamo che augurarci che Renzi stia facendo qualche forzatura per costringere i governi europei a rivedere i trattati, tuttavia in un continente impantanato sul fronte istituzionale dagli anni della bocciatura della costituzione europea; nel mezzo di una crisi economica ormai decennale e con la guerra alle porte, non è più il tempo della tattica, servono proposte.

Matteo Renzi presenta le priorità della presidenza italiana all'Europarlamento

“Io non faccio una battaglia contro l'Europa, a differenza di quello che scrivono alcuni commentatori. Io faccio una battaglia per l'Europa. Ma l'Europa del sociale, della cultura, dell'innovazione, dell'occupazione. Non solo l'Europa dei numeri, dei parametri, dei vincoli. Tutto qui. Così facendo difendo l'interesse dell'Italia, certo. Ma difendo anche la dignità dell'Europa.” (Matteo Renzi, Enews 406, 21/12/2005).

Messa così, chi può dargli torto? Sono le stesse argomentazioni che spingono nell’azione quella nebulosa altermondialista a cui si richiamano vari alfieri della sinistra europea detta radicale. Questi fanno propria una narrazione basata sulla critica all’Europa esistente, considerata liberista e ad esclusivo beneficio di banchieri, delle burocrazie e delle multinazionali.

https://it.wikipedia.org/wiki/New_Deal#/media/File:Signing_Of_The_Social_Security_Act.jpg

di Salvatore Sinagra

Ad un incontro organizzato da Nomisma a Bologna il governatore di Bankitalia ha fatto due affermazioni importanti: ha detto che l’Unione Europea ha la necessità di acquisire una dimensione politica ed ha aggiunto che i progressi tecnologici che si stanno registrando in questi anni nel breve periodo avranno ricadute negative sull’occupazione che devono essere gestite. Sul versante politico Visco non parla di particolari, ma esprime una visione. L’architettura istituzionale dell’Unione Europea a suo parere non consente di rispondere alle sfide della globalizzazione.

Mario Draghi

di Salvatore Sinagra*

Negli ultimi giorni di ottobre sono apparsi su giornali di tiratura nazionale due contributi molto interessanti per i federalisti. Il 25 ottobre Guido Rossi ha scritto un editoriale per Il Sole 24 Ore dal titolo "Se torna la voglia di un’Europa unita e federale";(1) il giorno successivo Lucrezia Reichlin ha scritto per il Corriere della Sera La ripresa non aspetta i governi.(2) Se l’articolo di Rossi è dichiaratamente federalista, anche se con qualche necessità di chiarimenti, quello di Reichlin non lo è, tuttavia pone sul tavolo alcune questioni dirimenti per l’Unione Europea, l’Euro e non solo.

Il gruppo dei seminaristi di Ventotene 2015

di Eleonora Vasques*

Venerdì 4 settembre si è concluso il seminario nazionale sul federalismo europeo nell'isola di Ventotene, ormai patria dell'ideale federalista da più di 72 anni.
Ottanta ragazzi, sette sessioni di seminario e tanto lavoro.
Parallelamente al seminario nazionale si è svolto quello internazionale di cui meglio ci parlerà Simone Cuozzo nell'articolo che seguirà.

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla nostra mailing-list per ricevere gli ultimi articoli direttamente nella tua mail!

Eventi

Ventotene, Lunedì 4 settembre, ore 21.30, Piazza Castello. Presentazione del libro "La mia solitaria fierezza. Altiero Spinelli: le carte del confino di Ponza e Ventotene dell'Archivio di Stato di Latina". Con Dario Petti, Marilena Giovannielli, Giorgio Anselmi, Federico Brunelli e Mario Leone curatore del libro.

MobilitAzioni

fermiamolafebbredelpianeta

 

unpa campaign

neawdealbee

banner iniziativa GFE Don't Touch My Schengen

Petizione All Free Move

 

Europa in onda

Europa in onda

Rss

feed-image rss